Home
patto di collaborazione PDF Stampa

Patto di collaborazione fra comuni ed enti sulle politiche europee. Nuoro 6 settembre 2016

Si è svolta ieri mattina a Nuoro la prima assemblea del patto di collaborazione sui fondi europei denominato "Avviciniamoci all’Europa». All'ordine del giorno la costituzione di un organismo di coordinamento, la programmazione e il calendario dele attività. il patto, aperto a tutti i comuni della Sardegna, è già stato sottoscritto da trenta comuni, dall'associazione Aegee di Cagliari (Associazione degli stati generali degli studenti dell’Europa) e dall’associazione Focus Europa.

La seduta, presieduta dal sindaco di Nuoro Andrea Soddu, svoltasi nella sala delle rappresentanze del Comune di Nuoro, ha visto la partecipazione di numerosi sindaci e loro delegati, provenienti da diverse zone della Regione. Presenti, per il comune di Bortigiadas il sindaco Emiliano Deiana e l’assessore, Valeria Finà, Gigi Littarru, sindaco di Desulo, Omar Aly Kamel Hassan, sindaco di Modolo, Stefania Piras, sindaco di Oniferi, l’assessore Chiara Carta e Roberto Carta per il Comune di Oschiri con delega del sindaco, Pietro Sircana, Giuseppe Cappai, presidente dell’Associazione Focus Europe e delegato del sndaco di Sant’Andrea Frius, Simone Melis, Antonio Flore sindaco di Scano Montiferro, Gianbattista Ledda, sindaco di Sennariolo, Francesco Pileri delegato del sindaco di Tergu, Gianfranco Satta, Gianfranco Soletta sindaco di Thiesi, Albino Porru sindaco di San Basilio.

Hanno introdotto i lavori: Omar Hassan,sindaco di Modolo, il quale indica le due fondamentali linee di intervento emerse nella corso della seduta costitutiva dell’accordo, ossia la progettazione per l’individuazione delle risorse e la formazione rivolta agli amministratori prevalentemente giovani e Giuseppe Cappai, presidente dell’associazione Focus Europe, ente no profit, specializzato nell’assistenza tecnica per la formazione e la programmazione europea, che raccoglie l’adesione di diversi comuni della Sardegna e dell’area mediterranea. Cappai oltre che dichiarare la disponibilità dei propri esperti, già conosciuti durante i corsi di formazione a Bruxelles, richiama l’attenzione sulla necessità di darsi immediatamente un’organizzazione al fine di prepararsi adeguatamente alle prossime call europee di febbraio-marzo 2017.

Andrea Soddu ha illustrato le finalità immediate del patto, tese allo sviluppo e alla crescita dei territori attraverso il recupero di fondi europei e le finalità di prospettiva, fra le quali, la divulgazione della cultura e della cittadinanza europea e la maturazione di una nuova classe dirigente nell'ambito del sistema delle autonomie locali. Nell'ambito dell'accordo di solidarietà il comune di Nuoro offre la disponibilità delle proprie strutture tecniche per l'elaborazione di programmi comuni e per consolidare un tessuto connettivo in grado di superare le carenze operative dei nuovi enti istituzionali. La volontà del comune di Nuoro di offrire al sistema delle autonomie locali nuove opportunità di risorse e buone pratiche oltre che un approccio partecipato e solidale al governo dei territori, è testimoniata dalla presenza dell’Assessore alla programmazione e alle politiche comunitarie, Lina Denti, prima artefice del patto e fra le più attive protagoniste del corso di formazione a Bruxelles.

Il sindaco Emiliano Deiana ha messo in evidenza il ruolo e la prospettiva istituzionale del Consiglio della Autonomie Locali rispetto allo sviluppo delle forme aggregate degli enti Locali, riferendosi alla funzione di studio assegnate al CAL sulle tematiche di riferimento. Sul tema delle risorse provenienti dalla Unione europea, Emiliano Deiana ha sottolineato l’importanza delle forme aggregative territoriali per la programmazione e l’utilizzo dei finanziamenti indiretti. Ha esortato a smentire le interessate previsioni di un infruttuoso utilizzo delle risorse che nascondono male il disegno di accentrare ancora una volta la gestione e la distribuzione discrezionale delle stesse. Ha invita in fase di programmazione ad ampliare le forme aggregative favorendo intese e sedi partecipative che coinvolgano più unioni di comuni.

Il sindaco di San Basilio Albino Porru espone l’esigenza di assicurare anche nell’organismo di coordinamento la rappresentatività territoriale allo scopo di privilegiare gli sforzi associativi e la visione complessiva dell’attività di programmazione e, nel contempo, di agevolare la disseminazione dei principi del Patto.

Al consiglio delle Autonomie locali viene affidato un ruolo di riferimento per promuovere le attività e la divulgazione. All’associazione Focus Europe, l’assistenza tecnica.

Nel corso della riunione sono stati nominati i membri del coordinamento: a presiederlo sarà l’assessore al bilancio del comune di Nuoro, Raffaelina Denti. Insieme a lei sono stati eletti Gigi Littarru, sindaco di Desulo, Gianfranco Soletta, sindaco di Thiesi, Omar Hassan, sindaco di Modolo e Renato Boi, consigliere comunale di San Basilio.

Dopo l’elezione del coordinamento, il sindaco di Oniferi , Stefania Piras e l’assessore Lina Denti hanno dato testimonianza del secondo corso di formazione tenutosi a Bruxelles, con l’auspicio che gli stessi vengano risproposti.

Presenti all’incontro Fabrizio Satta, ex consigliere di Nuoro e Michele Pisano, ex assessore del Comune di Quartu Sant’Elena, fra i partecipanti al primo corso di formazione in materia di programmazione europea politiche promosso dal Consiglio delle Autonomie Locali. Entrambi hanno descritto con soddisfazione la propria esperienza e dato piena disponibilità a forme di collaborazione per le iniziative che verrano intraprese. Michele Pisano suggeriva inoltre di prestare particolare riguardo al programma denominato “Erasmus Plus”, quale agevole strumento di mobilita giovanile e professionale in ambito europeo.

Al patto oltre i presenti hanno aderito i comuni di Baradili, Bosa, Carbonia, Domusnovas, Escalaplano, Magomadas, Montresta, Piscinas, San Gavino, Sassari e Tresnuraghes. Firmataria del patto anche l’associazione Aegee europa, sede di Cagliari, Associazione degli stati generali degli studenti dell’Europa.

Ultimo aggiornamento Giovedì 08 Settembre 2016 09:24