Home Corte dei Conti Corte dei Conti Sardegna deliberazione 59-2017
Corte dei Conti Sardegna deliberazione 59-2017 PDF Stampa

Enti locali ---  concetto di risorse aggiuntive ripetto al divieto di destinare risorse aggiuntive alla contrattazione integrativa nel caso di mancato rispetto del patto di stabilità -

 

La Corte dei Conti sezione regionale di controllo per la Sardegna con la deliberazione n. 59/2017/PAR del 27 giugno 20167 ha risposto allla Provincia di Oristano che chiedeva un parere in merito all’interpretazione dell’art. art. 31 della legge n. 183 del 2011 e art 40, comma 3-quinquies del decreto legislativo n. 165 del 2001 chiedendo in particolare se costituiscano "risorse aggiuntive", ai sensi degli articoli citati, le economie risultanti dall’utilizzo del fondo per il salario accessorio del Comparto dell’anno precedente, in particolare derivanti da risorse ex art. 17, comma 5, e art. 15 lettera m) del CCNL del 1° aprile 1999” anche in caso di mancato rispetto del patto di stabilità.

 

La Corte ha precisato che, l’Ente, anche se inadempiente all’obbligo del rispetto del patto di stabilità, possa incrementare il Fondo per la contrattazione decentrata di ciascuna annualità, nella parte variabile, con le risorse già stanziate nel Fondo dell’anno precedente e non attribuite e in tal senso costituenti “economie”. Ciò alla luce del principio di integrale utilizzo delle risorse del Fondo in ciascuna annualità, nonché della possibilità, fatta oggetto di espressa previsione contrattuale, di riportare eventuali risorse non attribuite quali incrementi nel Fondo dell’annualità successiva, si osserva che le risorse stesse, oggetto di un mero trasferimento temporale di spesa, non possono che essere considerate fra le voci di natura variabile, a prescindere dalla eventuale certezza e stabilità della voce sulla quale le economie sono state realizzate

 

Deliberazione n. 59/2017/PAR del 27 giugno 2017

Ultimo aggiornamento Lunedì 03 Luglio 2017 16:16