Home
Politiche di coesione e finanziamenti diretti, i sindaci del CAL a Bruxelles per degli incontri formativi PDF Stampa

 logocal_sardegna

 

CONSIGLIO DELLE AUTONOMIE LOCALI DELLA SARDEGNA

Ufficio di Presidenza

 

Proseguono gli appuntamenti di formazione per i sindaci della Sardegna organizzati dal Consiglio delle Autonomie Locali in collaborazione con Focus Europe. Nelle giornate del 18, 19 e 20 luglio, una delegazione di 11 sindaci individuati dal CAL si è recata a Bruxelles per una serie di incontri formativi riguardanti le politiche di coesione dell’Unione Europea e i fondi europei a finanziamento diretto, e per delle visite istituzionali con rappresentanti sardi all’europarlamento e alcune associazioni che a livello europeo rappresentano le regioni e gli enti locali.

 

Nella giornata del 18 luglio i sindaci hanno assistito ad una lezione del dottor Andrea Murgia, funzionario della commissione europea, direzione generale delle politiche regionali, sul tema delle politiche di coesione: sono stati analizzati lo stato attuale della Sardegna in riferimento all'argomento in oggetto, la dimensione territoriale con la questione dell’insularità e le strategie future riguardanti la programmazione 2021-2027.

Giovedì 19 a partire dalle ore 9:30 si è tenuto un incontro dibattito sui fondi a finanziamento diretto: i sindaci sono stati ricevuti dalla la dottoressa Maria Cristina Scarfia e il dottor Leonardo Pinna, rappresentanti di Confindustria presso l’Unione Europea e da una delegazione del SOLIDAR, network europeo che si occupa di cooperazione e politiche sociali.

 

Nel pomeriggio la delegazione ha incontrato prima dall’europarlamentare Salvatore Cicu, successivamente è stata ricevuta dai responsabili degli Enti Locali di EPSU, la federazione sindacale che a livello europeo si occupa di servizi pubblici.

Nell'ultimo giorno di lavori si è tenuto l'incontro presso con il comitato europeo delle regioni, rappresentato dalla dottoressa Valeria Satta, a seguire c'è stato un approfondimento sui programmi a finanziamento diretto della Commissione Europea.

 

“Come Consiglio delle Autonomie Locali ci siamo focalizzati sui temi della partecipazione degli enti locali al nuovo ciclo di programnazione europea, alla coesione e ai temi dell insularità. Abbiamo ravvisato la necessita di un maggiore coordinamento e di fare rete affinché informazioni e connessione con gli organismi europei siano incrementati” ha detto Roberto Uda, sindaco di Loceri e membri dell'ufficio di presidenza del Consiglio delle Autonomie Locali che ha partecipato agli incontri. Un importante momento di formazione e condivisione anche per la prima cittadina di Arborea Manuela Pintus: “L'esperienza ha rappresentato un'importante occasione di approfondimento dei processi che concorrono a costruire la politica europea di coesione e la nuova programmazione 2021-2027 e di parlare dell'attuale situazione con particolare riferimento alla Sardegna e al suo stato di insularità.
I corsi seguiti e gli incontri tenuti con i rappresentati delle diversi istituzioni hanno favorito il confronto e la capacità di promuovere un rapporto che deve diventare continuo e costante per tutti gli amministratori locali che oggi rivendicano, a tutti i livelli, maggiore coinvolgimento nelle scelte decisionali che incidono sui territori.”

 

“Con questa tre giorni europea abbiamo voluto proseguire nella strada della formazione riservata agli amministratori locali” spiega il presidente del CAL Andrea Soddu “riteniamo che la classe dirigente degli Enti Locali della Sardegna abbia bisogno di essere formata e consapevole di tutte le opportunità che la programmazione europea offre. È molto importante che i sindaci della Sardegna accedano a queste occasioni di studio, confronto e proposte, una linea che il CAL segue da anni e che ha portato risultati importanti. Il nostro organo è capofila del progetto europeo CLISEL che ha coinvolto alcune prestigiose università e istituti di ricerca europei e che studia il fenomeno delle migrazioni climatiche e il ruolo delle amministrazioni locali nella gestione dei flussi. Un progetto sui cui abbiamo investito molto, i risultati di ricerche e sondaggi sono stati già portati all’attenzione del parlamento e della commissione europea”.

 

 

WhatsApp_Image_2018-07-19_at_12.11.23

 

WhatsApp_Image_2018-07-18_at_12.27.32

 

WhatsApp_Image_2018-07-20_at_10.04.28

Ultimo aggiornamento Lunedì 23 Luglio 2018 09:11