Home Ultime Giunta approva ddl sportello unico attività produttive
Giunta approva ddl sportello unico attività produttive PDF Stampa
Venerdì 06 Agosto 2010 09:40

Varato dalla Giunta regionale della Sardegna, su proposta degli assessori regionali degli Enti locali, finanze e urbanistica, Gabiele Asunis e dell'Industria, Sandro Angioni, il nuovo Disegno di legge che fornisce ''Inter-pretazione autentica delle disposizioni relative allo Sportello Unico per le Attività produttive (SUAP)''. Il provvedimento si è reso opportuno per dare una corretta interpretazione di alcune disposizioni della legge regionale n° 3 del 2008 che fissano le competenze del SUAP. Per questo motivo e anche a seguito di una recente sentenza da parte del TAR Sardegna, la Giunta ha ritenuto opportuno dare risposte adeguate alle perplessità manifestate, nelle passate settimane, da numerose Amministrazioni locali e da associazioni rappresentative degli imprenditori edili sull'esatta portata del dettato normativo. In quest'ottica il Disegno di legge approvato chiarisce in termini inequivocabili che nell'ambito delle ''attivita' economiche e produttive di beni e servizi'' nelle quali si esplica il procedimento semplificato del SUAP vanno annoverate non solo le attività commerciali, artigianali e industriali ma anche quelle edilizie, comprese quelle destinate a uso residenziale. La disposizione si inquadra nel progetto più ampio, portato avanti dalla Giunta, per permettere al cittadino di essere sempre più parte attiva nei procedimenti complessi e di pervenire il più celermente possibile all'ottenimento di obiettivi imprenditoriali. Nella stessa logica si collocano per rilevanza, nella recente legge sulla casa, la denuncia di inizio attività (DIA) e la attività edilizia libera, strumenti alternativi al formale rilascio del documento da parte dell'Amministrazione (concessioni-autorizzazioni edilizie) con notevoli risparmi di tempo e risorse. ''Con il Disegno di legge - hanno concluso i due esponenti dell'esecutivo - la Giunta intende dare certezza agli Enti locali e agli operatori del settore, in ordine alle corrette procedure da seguire per il rilascio di concessioni e autorizzazioni edilizie e vengono così superate tutte le incertezze che erano emerse in passato e sarà dunque possibile continuare a portare avanti senza intoppi il processo di semplificazione amministrativa che la Regione sta da tempo perseguendo''.

 

 

L’articolo è inserito nella Rassegna Stampa presente nell’area Ufficio Stampa.