Home Ultime Comune di Oristano: progetto Ecopagelle
Comune di Oristano: progetto Ecopagelle PDF Stampa
Sabato 18 Dicembre 2010 10:40

Coivolte le imprese De Vizia e San Germano, impegnate nella raccolta differenziata 

 

 

Comune di Oristano, Ecopagelle.

 


Raccolta differenziata Premiati 800 bambini delle elementari
 

 

  
Una grande festa ieri mattina in Comune con i bambini delle elementari per Capitan Eco. Il pirata che ripulisce i mari è stato il protagonista della campagna di sensibilizzazione effettuata ad ottobre nelle classi terze, quarte e quinte. Hanno collaborato al progetto anche le imprese De Vizia e San Germano, che si occupano della raccolta differenziata in città.


Quasi ottocento bambini di 39 classi delle sei scuole primarie oristanesi hanno partecipato alla compilazione di circa tremila ecopagelle, una sorta di questionario tramite il quale hanno dato i voti agli adulti sui temi della raccolta differenziata e del rispetto dell'ambiente.

 

Nella sala consiliare è stata premiata una classe per ogni istituto: la IIIC di via Solferino, che ha raccolto 82 ecopagelle per 22 alunni; i 20 alunni della IVB dell'istituto di via Bellini hanno totalizzato ben 144 ecopagelle; la IIIA del Sacro Cuore, composta da 22 alunni, ha vinto con 105 ecopagelle; un record di 230 ecopagelle per i 22 bambini della VA della scuola di Sa Rodia; nella terza classe dell'istituto di Donigala sono state raccolte 40 ecopagelle e nella IIIA del Sacro Costato 209. La scuola di Sa Rodia è stata la più attiva con oltre 700 pagelle compilate in tutte le classi.


«Il gioco è il modo più bello per imparare e anche il più efficace - ha detto ieri mattina il sindaco Angela Nonnis durante una conferenza stampa - Le famiglie ora saranno maggiormente incentivate a fare la raccolta». «Una bellissima iniziativa - ha sottolineato l'assessore Gianfranco Licheri - che certamente sarà utile nel futuro perché è con i bambini che si possono cambiare le cose in fatto di ambiente».

I giovani studenti vincitori hanno ricevuto un kit ambiente e tutti i bambini hanno conseguito un premio di partecipazione. Il gioco è stato preceduto da un incontro iniziale con Capitan Eco (impersonato da un attore professionista), che in modo divertente e coinvolgente ha riepilogato ai piccoli le caratteristiche di una buona raccolta differenziata e i consigli per rispettare l'ambente. I piccoli pirati sono stati poi incaricati di diffondere le regole della raccolta tra gli adulti, valutando le loro conoscenze e la raccolta fatta con le ecopagelle, assegnando voti e correggendo gli errori quando necessario.

 

 

Da: l'Unione Sarda del 18 Dicembre 2010.