Home Ufficio Stampa
Ufficio stampa


Regione Sardegna - Legge finanziaria 2012 PDF Stampa
Giovedì 15 Marzo 2012 12:01

Sul sito della Regione della Sardegna è possibile prendere visione:

 

- Legge regionale N° 6 del 7 marzo 2012 (pubblicata sul b.u.r.a.s. N.11 del 16 marzo 2012.) - Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale della Regione (legge finanziaria 2012).

 

- Legge regionale N° 7 del 7 marzo 2012 ( pubblicata sul b.u.r.a.s. N. 11 del 16 marzo 2012) - Bilancio di previsione per l'anno 2012 e bilancio pluriennale per gli anni 2012-2014.

Ultimo aggiornamento Martedì 20 Marzo 2012 10:47
 
Contratti pubblici, la Banca dati darà un taglio alle scartoffie PDF Stampa
Lunedì 06 Febbraio 2012 10:50

I vantaggi del decreto semplificazioni: niente certificati dagli appaltatori di servizi e forniture

 

Verifiche online per gli appalti pubblici con l’avvio, a inizio 2013, della Banca dati nazionale dei contratti pubblici, gestita dall’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici; divieto di verifica sui requisiti dei concorrenti con modalità diverse dalla consultazione della Bdncp; gli appaltatori di forniture e servizi, dal primo gennaio 2013, non dovranno quindi più produrre certificati. È una delle maggiori novità contenute nel decreto legge sulle semplificazioni per risolvere il problema della qualificazione degli appaltatori pubblici di lavori, forniture e servizi, assicurando l’efficacia, la trasparenza e il controllo in tempo reale dell’azione amministrativa in materia di appalti, anche sotto il profilo della prevenzione dei fenomeni di corruzione.

Leggi tutto...
 
Atti Amministrativi: semplificazione PDF Stampa
Martedì 17 Gennaio 2012 12:28

La legge di stabilità 2012 taglia la richiesta di certificati da parte degli uffici. Autocertificazione estesa nella Pa.
La «decertificazione» nei rapporti tra privati e Pubblica amministrazione introdotta dalla legge di stabilità 2012 (legge 183/2011), in base alla quale le Pa centrali e locali e i gestori di servizi non possono più richiedere al privato, né accettare certificati, riguarda tutte le tipologie di certificati, da qualsiasi ente pubblico o gestore di servizi pubblici siano emessi. I certificati rilasciati dall'amministrazione potranno essere usati solo nei rapporti fra privati. Questo significa che, in ogni caso, le Amministrazioni devono procurarsi le informazioni necessarie direttamente dagli enti certificanti, o accettare dai cittadini solo dichiarazioni sostitutive di certificati o di atti di notorietà.

 

Leggi tutto...
 
I gettoni dei politici locali restano ridotti del 10% PDF Stampa
Martedì 17 Gennaio 2012 11:09

I chiarimenti delle sezioni unite della Corte dei Conti

 


Ad oggi, l'ammontare delle indennità e dei gettoni di presenza spettanti agli amministratori e agli organi politici delle regioni e degli enti locali, è quello in godimento alla data di entrata in vigore del dl 112/2008, vale a dire, di quell'importo rideterminato in diminuzione del 10%, dalla legge finanziaria 2006. Inoltre, rilevato che l'interamateria relativa al meccanismo di determinazione degli emolumenti è stata rivista dall'art. 5, comma 7, del dl78/2010, la quale demanda a un successivo decreto del ministro dell'interno la revisione degli importi tabellari e che tale decreto non risulta ancora approvato, si deve ritenere ancora vigente il precedente meccanismo di determinazione dei compensi ex dm 4.8.2000. Lo hanno messo nero su bianco le sezioni riunite della Corte dei conti, nel testo della questione di massima n.1 pubblicata ieri sul sito internet istituzionale della magistratura contabile in risposta ad apposita richiesta di intervento posta dalla sezione regionale di controllo ligure, per sapere se, ai fini della quantificazione dell'indennità di funzione degli amministratori locali e dei gettoni di presenza dei consiglieri comunali, sia tuttora vigente l'art. 1, il comma 54 della Finanziaria 2006, che ha disposto la riduzione del 10 per cento dei predetti compensi rispetto a quanto percepito dagli interessati alla data del 30 settembre 2005.

Ultimo aggiornamento Martedì 17 Gennaio 2012 11:15
Leggi tutto...
 
INTERVISTA Graziano Delrio Presidente Anci PDF Stampa
Lunedì 16 Gennaio 2012 11:30

«In arrivo un aiuto ai piccoli centri»

«Bisogna individuare strumenti per inviare la segnalazione all'agenzia delle Entrate attraverso filtri, aiuti e anche terzi». Per questo l'Anci si metterà a disposizione per aiutare soprattutto i piccoli centri che possono avere difficoltà nell'inviare input sull'evasione riscontrata al fisco. Ad anticiparlo è Graziano Delrio, presidente dell'Associazione nazionale dei comuni italiani e sindaco di Reggio Emilia. Da primo cittadino ha sperimentato i risultati della collaborazione tra i suoi uffici municipali e l'amministrazione finanziaria che ha portato a individuare un imponibile non dichiarato di oltre un milione di euro. Tanto è vero che il comune ha istituito e progressivamente rafforzato una task force dedicata a scoprire gli evasori (al momento conta sei unità oltre a chi la coordina).

Ultimo aggiornamento Lunedì 16 Gennaio 2012 11:33
Leggi tutto...
 
Segretari, anche i rogiti nel taglio di solidarietà PDF Stampa
Venerdì 13 Gennaio 2012 10:51

 

Stipendi. Le indicazioni della Ragioneria


L'ALTRO CHIARIMENTO/La stretta sugli aumenti automatici determinata dalla legge di stabilità è interpretativa e valida per il passato.

Due nuovi colpi alla busta paga dei segretari comunali e provinciali. Arrivano dalla Ragioneria generale dello Stato, che in una nota girata a Palazzo Chigi, Viminale, Anci, Upi e Aran risponde ai «numerosi quesiti» che continuano a piovere a Via XX Settembre dalle amministrazioni locali sulla corretta applicazione delle regole per gli stipendi dei vertici amministrativi. La prima brutta notizia riguarda i diritti di rogito: secondo la Ragioneria rientrano nella base di calcolo del «contributo di solidarietà» che taglia del 5% la quota di trattamento economico superiore a 90mila euro e del 10% quella che supera i 150mila.

Ultimo aggiornamento Venerdì 13 Gennaio 2012 12:36
Leggi tutto...
 
Tributi locali ancora bloccati in attesa del federalismo PDF Stampa
Venerdì 13 Gennaio 2012 10:33

 

Enti locali. L'Economia boccia gli incrementi tranne l'Irpef


Il congelamento dei tributi di Regioni ed enti locali «fino all'attuazione del federalismo fiscale» è in vigore anche nel 2012, anche se i decreti legislativi previsti dalla legge 42/2009 sono stati approvati e la delega è scaduta. A dirlo è il ministero dell'Economia, che in una nota boccia la scelta compiuta dalla Provincia di Firenze di aumentare del 25% la quota base dell'imposta provinciale di trascrizione e di portare dall'1 al 4% il tributo ambientale (Tefa). La legge 220/2010, sostiene invece il dipartimento delle Finanze di Via XX Settembre, ha confermato il congelamento delle leve fiscali in mano agli enti territoriali «fino all'attuazione del federalismo fiscale», e quella previsione va considerata ancora in vigore perché i tributi che sfuggono al blocco (dall'addizionale Irpef di Regioni e Comuni all'Imu anticipata al 2012 dal decreto «salva-Italia») sono stati "liberati" da norme ad hoc.

Ultimo aggiornamento Venerdì 13 Gennaio 2012 10:49
Leggi tutto...
 
Cappellacci vuole il Commissario nella Provincia di Cagliari PDF Stampa
Lunedì 02 Gennaio 2012 10:14

La Provincia di CagliariCagliari. Ugo Cappellacci punta a commissariare la Provincia di Cagliari dopo la decadenza del presidente Graziano Milia.

La Giunta regionale si riunirà dopodomani, il 4.

Non c'è ancora accordo sulla decisione, l'unica cosa certa è che il caso politico è già esploso...

Ultimo aggiornamento Martedì 03 Gennaio 2012 11:20
Leggi tutto...
 
Il 2012 non blocca l'aumento dei prezzi PDF Stampa
Lunedì 02 Gennaio 2012 09:32

Carburanti: prezzi in aumento nel 2012Con i rialzi delle addizionali regionali sulle accise, il prezzo sfiora oggi 1,74 euro al litro.

Secondo il monitoraggio di Quotidiano energia all'Ip si tocca infatti la cifra di 1,738 euro, ma al Sud e al Centro, dove è più forte l'effetto addizionali, si arriva quasi 1,8 euro al litro...

Leggi tutto...
 
Pensioni, niente “tetto” fino a marzo PDF Stampa
Domenica 01 Gennaio 2012 00:00

Anziani per stradaI pensionati che non hanno un conto corrente bancario o postale possono tirare un sospiro di sollievo: il 2 gennaio 2012 potranno essere ritirate in contanti anche le pensioni di importi superiori a mille euro, come sempre.

Poi però, da marzo, gli assegni che superano i 980 euro dovranno essere accreditati su un conto, come dispone il decreto della manovra Monti.

Nessun allarme dunque. Allo sportello, tra qualche giorno, nessuno si sentirà dire che non potrà ricevere i soldi che gli spettano.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 4 di 46